Vuoto

Totale: 0,00 €

Galsport

Tutto per lo sport in Valle D'Aosta

Tipologie di neve

6 Gen 2014

La neve è una forma di precipitazione nella forma di acqua ghiacciata cristallina, che consiste in una moltitudine di minuscoli cristalli di ghiaccio tutti aventi di base la forma esagonale ma ognuno di tipo diverso. Dal momento che è composta da piccole parti grezze è un materiale granulare. Ha una struttura aperta ed è quindi soffice, a meno che non sia schiacciata dalla pressione esterna. 

La Comunità Scientifica ha riconosciuto una classificazione internazionale delle precipitazioni nevose, che viene così suddivisa:

  • Cristalli di neve, aka “fiocco” (codice IC 78)

  • Graupel o gragnola (codice SP 87)

  • Neve tonda (codice IP 75)

  • Nevischio o acquaneve (codice S 70)

  • Snow grain o grani di ghiaccio (codice SG 77)

La neve si forma nell'alta atmosfera, quando il vapore acqueo, a temperatura inferiore a 0°C fa avvenire il brinamento e passa dallo stato gassoso a quello solido e riesce a raggiungere il terreno senza fondersi. Questo accade quando la temperatura al suolo è minore di 2 °C e negli strati intermedi non esistono temperature superiori a 0 °C, altrimenti la neve si fonde e diventa acquaneve o pioggia. Tuttavia, in presenza di uno o più dei seguenti fattori: violente precipitazioni, violenti moti verticali, bassa umidità, aria estremamente gelida in quota, la neve può cadere, anche se per brevi periodi, con temperature positive superiori ai 2 °C (se l'aria nei bassi strati è abbastanza secca la neve può giungere al suolo anche con temperature fino a + 6 °C). Se la temperatura lo consente, è possibile produrre neve artificiale con cannoni appositi, che tuttavia creano piccoli granelli più simili a neve tonda che non a neve propriamente detta.

 

www.galsport.com